Cronaca

Evaso dal carcere di Perugia: Pippotto è stato rintracciato e ricondotto in cella

Domenico D'Andrea era evaso ieri mattina dal carcere di Perugia durante l’orario di lavoro in esterna

Evaso dal carcere di Perugia: Pippotto è stato rintracciato e ricondotto in carcere. Domenico D’Andrea era evaso ieri mattina dal carcere di Perugia, dove stava scontando l’ergastolo per l’omicidio di Salvatore Buglione, l’edicolante ucciso nel 2006 al Vomero.

Evaso dal carcere di Perugia: Pippotto è stato rintracciato

Rintracciato e arrestato dalla polizia Domenico D’Andrea, 38 anni, soprannominato Pippotto, il detenuto evaso dal carcere di Perugia ieri durante le ore di lavoro esterno che svolgeva in una palazzina attigua al carcere e comunque all’interno dell’area dove si trova il complesso. La squadra mobile della questura lo ha individuato nella zona di Prepo, sempre nel capoluogo umbro. D’Andrea era da solo.

Chi è Domenico D’Andrea, detto Pippotto

Domenico D’Andrea, conosciuto col soprannome di “Pippotto“, stava scontando l’ergastolo per l’omicidio di Salvatore Buglione, l’edicolante ucciso nel 2006 nel quartiere napoletano del Vomero. Un delitto che all’epoca sconvolse l’opinione pubblica: Buglione, ricostruirono gli inquirenti, fu aggredito da quattro giovanissimi nella sua rivendita di giornali di via Pietro Castellino per una rapina e accoltellato al cuore.

La vicenda

D’Andrea e altri due dei quattro fermati erano stati da poco rilasciati dal carcere perché avevano usufruito dell’indulto. Oggi l’uomo ha 38 anni, era stato condannato all’ergastolo. Secondo la ricostruzione sarebbe scappato approfittando del turno di lavoro e si sarebbe allontanato da un’area nei pressi del carcere scavalcando una cinta bassa e sarebbe riuscito a far perdere le proprie tracce.


buglione-salvatore


 

Articoli correlati

Back to top button