Cronaca

Uccide la madre e la fa a pezzi: muore dopo una lite con un altro detenuto

Madre uccisa e fatta a pezzi: Eduardo Chiarolanza morto in ospedale. L'uomo, affetto da turbe psichiche, è morto nel reparto Covid

È morto Eduardo Chiarolanza, l’uomo accusato di aver ucciso e fatto a pezzi la madre a Pianura, lo scorso settembre. L’uomo è deceduto nella notte di venerdì all’ospedale Cardarelli di Napoli dove era ricoverato in seguito ad una aggressione subita dal suo compagno di cella a Poggioreale come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino.

Madre uccisa e fatta a pezzi: è morto Eduardo Chiarolanza

L’uomo, affetto da turbe psichiche, è morto nel reparto Covid dove era stato assegnato, ma il virus che aveva contratto non avrebbe inciso sulla sua morte. Il decesso di Chiarolanza è dovuto probabilmente alle gravi ferite subite una decina di giorni fa nell’aggressione avvenuta in carcere da parte del detenuto psichiatrico che con lui condivideva la cella.

L’aggressione

Chiarolanza fu colpito alla testa con un corpo contundente, pare uno sgabello, durante un litigio avvenuto nel carcere di Poggioreale. Era stato quindi trasferito in ospedale e, in seguito alla scoperta della positività al virus, ricoverato in reparto Covid.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button