Cronaca

Miano, 15enne insultata e picchiata per il suo abbigliamento dalle coetanee

L’episodio all’esterno di un centro commerciale dove la minorenne è stata accerchiata da un branco di coetanei

A Miano una 15enne è stata prima insultata e poi picchiata da alcune coetanee perché al gruppo non piaceva il suo abbigliamento. Un modo di vestire ritenuto non idoneo dal “branco” di adolescenti che l’hanno presa di mira.

Miano, 15enne insultata e picchiata per il suo abbigliamento

L’episodio è stato denunciato dal consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli.Secondo la segnalazione della madre di un’amica della vittima, che vuole restare anonima per evitare problemi ulteriori alla figlia, la 15enne era con le sue amiche all’esterno del centro commerciale quando le si è avvicinata un ragazzino che ha iniziato a prenderla in giro per il suo abbigliamento – ha spiegato Borrelli in una nota – È bastata una risposta che lo invitava a farsi i fatti suoi per scatenare la reazione violenta delle amiche del ragazzo che hanno iniziato prima a inveire e poi a colpirla con violenza”.

L’intervento dei carabinieri

Solo l’intervento di una pattuglia dei carabinieri, allertati dalle amiche della vittima, ha evitato il peggio. Il consigliere regionale Borrelli ha spiegato che “starà adesso ai militari risalire agli aggressori ma è evidente che servono maggiori controlli delle forze dell’ordine nei luoghi di aggregazione giovanile spesso teatro di violenze, prevaricazioni e atti di bullismo”. Un fenomeno, ha concluso il consigliere regionale Borrelli, “finora troppo sottovalutato, così come il cyberbullismo, che necessita di una presa di coscienza collettiva per la costruzione di una rete sociale di supporto ai ragazzi fatta con la partecipazione di famiglie, scuola e istituzioni locali”.

Articoli correlati

Back to top button