Cronaca

Sant’Antonio Abate, in giro su uno scooter rubato non si fermano all’alt

In giro su uno scooter rubato non si fermano all'alt dei Carabinieri a Sant'Antonio Abate, in provincia di Napoli

In giro su uno scooter rubato non si fermano all’alt dei Carabinieri a Sant’Antonio Abate, in provincia di Napoli: arrestato un 28enne e denunciato un minore. Per il secondo anche una sanzione al codice della strada.

In giro su uno scooter rubato a Napoli

A Sant’Antonio Abate i Carabinieri hanno arrestato per ricettazione, violenza, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale un 28enne incensurato. I Carabinieri, durante un posto di controllo a via Stabia, hanno intimato l’alt a due persone che erano a bordo di uno scooter.

L’inseguimento

I centauri non si fermano e nasce l’inseguimento che dura pochi metri: l’autista perde il controllo e tentano di fuggire a piedi. I Carabinieri riescono a bloccare il 28enne non prima di una colluttazione.

L’arresto e la denuncia

L’uomo ha tentato di sfuggire aggredendo i Carabinieri ma è stato arrestato. Poco dopo i militari hanno rintracciato anche l’autista, un 17enne incensurato, e lo hanno denunciato a piede libero per resistenza a pubblico ufficiale. Lo scooter, infatti, era senza assicurazione ed il numero di telaio era stato contraffatto. Il minorenne guidava senza aver mai conseguito la patente, per lui anche una sanzione al codice della strada.

Articoli correlati

Back to top button