Curiosità

Napoli-Shakhtar, Sarri alla vigilia del match

NAPOLI. “La situazione del girone non dipende da noi ma dobbiamo provarci: la nostra classifica in Champions è difficile”. Così il tecnico del Napoli Maurizio Sarri alla vigilia del match di Champions contro lo Shakthar, che il mister definisce “una squadra pericolosa”.

“Noi dovremo fare una gara rischiosa – dice Sarri a Premium – Hanno dei contropiedisti di alto livello, è una delle squadre più collaudate d’Europa” E su Lorenzo Insigne aggiunge: “In ogni squadra ci sono degli uomini che devono essere esclusi da tutti i discorsi di turnover e Lorenzo è uno di questi”.

“Dai miei mi attendo una grande prestazione dal punto di vista della mentalità feroce”

 

Il Napoli si presenta domani al match decisivo per il passaggio di turno in Champions League “con un’espressione di speranza, perché finché una porta è semiaperta vuol dire che non è chiusa. Dai miei mi attendo una grande prestazione dal punto di vista della mentalità feroce, poi la qualità può venire oppure no”. Maurizio Sarri in conferenza stampa rilancia le ambizioni europee del Napoli alla vigilia della sfida contro lo Shakhtar Donetsk.

Il tecnico azzurro – riporta l’Ansa – si irrigidisce quando i cronisti chiedono se la mancata qualificazione sarebbe il fallimento del primo obiettivo stagionale: “Mica crediamo di vincere la Champions – dice Sarri – ma comunque ci presentiamo con la migliore prestazione atletica stagionale messa in campo contro il Milan. Lo dicono i numeri, anche se io avevo avuto l’impressione che fossimo calati nel secondo tempo. Ma non è così”.

“Domani chi è più stanco cercheremo di alternarlo, ma ci sono tre-quattro giocatori non alternabili: questo succede non solo al Napoli, ma anche al Manchester City, Barcellona, Real Madrid o Bayern che hanno alcuni giocatori che non stanno fuori mai – continua Sarri – La classifica in Europa è difficile e la qualificazione non è completamente in mano nostra. Ma domani mi aspetto cuore e anima perché non possiamo rischiare di uscire senza aver dato tutto“.

Riguardo al capitano Hamsik, Sarri ha spiegato: “Marek è un fuoriclasse assoluto. Può avere dei momenti in cui è al 100% e altri all’80%. Non è in un momento di massimo splendore, lo sottolineano i giornalisti ogni giorno e proprio per questo gli do fiducia totale. Quando non lo sottolineerete più gli darò un giorno di riposo”.

Articoli correlati

Back to top button