Cronaca

Viene picchiato e filmato da due donne a Marano: video virale

Filmato mentre viene picchiato da due donne a Marano di Napoli: la vittima ha dichiarato di averle denunciate. Le immagini intanto hanno fatto il giro del web e sono diventati virali in breve tempo. A raccontare quanto avvenuto la vittima al deputato Francesco Emilio Borrelli.

Picchiato e filmato da due donne a Marano di Napoli | IL VIDEO

In queste ore sta spopolando sui social un video in cui si vede un giovane mentre viene brutalmente picchiato da due donne. Il ragazzo ha rimediato schiaffi, calci, pugni e morsi: il tutto mentre una terza persona riprendeva la scena. Una scena che ha fatto scalpore e di cui si erano fatte tante supposizioni: in tanti infatti avevano pensato ad un tradimento.

La violenza però, come racconta la vittima e i familiari al deputato Borrelli e a Gianni Simioli, non ha alla base un tradimento. L’uomo sarebbe stato attirato nella “trappola” dalla sua ex moglie con la scusa di voler parlare del figlio. “Ma quali amanti, ho sporto denuncia e ho rimediato 5 giorni di prognosi. Adesso ho paura di una nuova violenza”, racconta la vittima.

“Il ragazzo ha paura anche per suo figlio che, al momento dell’aggressione sembra stesse in una stanza adiacente. Comunque la vittima ha sporto denuncia e speriamo proprio che venga fatta giustizia anche perché le donne che hanno commesso tali violenze non meritano alcuna attenuante. La giustizia deve esserci sempre e comunque“, ha dichiarato il deputato.

Attirato in una trappola: la denuncia di Borrelli

Ai carabinieri, l’uomo avrebbe raccontato che da giorni cercava di riallacciare i rapporti con la moglie dopo la separazione. Era tornano a Marano, a vivere con la donna ed il figlio. Una nuova convivenza durata appena un mese. Allontanato da casa dalla moglie che pensava lo tradisse, l’uomo a inizio gennaio ha raccontato di esser tornato a casa “dopo aver appreso che mio figlio non stava bene”. Quando è entrato nell’abitazione all’interno c’erano quattro donne, tra le quali la moglie e la suocera. Hanno chiuso la porta a chiave e quel punto si sono scagliate contro l’uomo: “Mi hanno detto che sono un traditore e hanno iniziato a colpirmi entrambe con calci, pugni e schiaffi“.

Nessuna attenuante per le aggreditrici, a parte invertite la giustizia avrebbe fatto già il suo percorso”, scrive il deputato Borrelli. “È stato preso a schiaffi, calci e pugni da due donne mentre una terza riprendeva tutta la scena da rendere poi pubblica sui social e da far girare sui gruppi di chat. Una sorta di gogna mediatica perché evidentemente per loro la punizione fisica inflitta all’uomo non poteva bastare ed infatti la vittima è stata anche esposta fuori alla finestra mentre veniva malmenata“.

Alessia Benincasa

Alessia Benincasa, giornalista del network L'Occhio, è esperta in cronaca nera, politica e inchieste.

Articoli correlati

Back to top button