Cronaca

Pozzuoli, operatrice socio sanitaria aggredita dal marito di una paziente

Operatrice socio sanitaria aggredita dal marito di una paziente all’ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli. I fatti sono avvenuti nella notte tra domenica 21 e lunedì 22 aprile. La denuncia arriva dall’associazione Nessuno Tocchi Ippocrate.

Pozzuoli, operatrice socio sanitaria aggredita in ospedale

Ennesima violenza ai danni del personale medico nei nosocomi campani. Nella notte tra domenica 21 e lunedì 22 aprile il marito di una paziente arrivata con codice verde ha distrutto tutto quello che si è trovato a portata di mano nella sala d’attesa. Non solo: la moglie avrebbe aggredito una sanitaria finita nel pronto soccorso in codice rosso a causa di un trauma cranico.

La denuncia arriva dall’associazione Nessuno Tocchi Ippocrate: “Sono le 2:00 quando al pronto soccorso del Santa Maria delle grazie di Pozzuoli – si legge nel post l’associazione – giunge una donna con colica renale, come da protocollo le viene assegnato un codice verde che impone un’ attesa, il marito già visibilmente spazientito…

Improvvisamente da di matto e distrugge tutto nella sala d’attesa…. viene aggredita fisicamente una Oss che subisce un trauma cranico, in pratica la paziente, sulla scia di violenza del marito, le mette una mano in faccia e la fa impattare violentemente contro la porta di ferro del codice rosso. Due i giorni di prognosi per l’OSS aggredita”. Sul posto sono intervenute poi le forze dell’ordine.

Alessia Benincasa

Alessia Benincasa, giornalista del network L'Occhio, è esperta in cronaca nera, politica e inchieste.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio