Cronaca

Pozzuoli, tenta di aggredire guardie giurate con spranga di ferro

Dimesso dall’ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli, tenta di aggredire le guardie giurate con una spranga di ferro. A denunciare l’assurdo episodio è l’associazione Nessuno tocchi Ippocrate.

Pozzuoli, tenta di aggredire guardie giurate in ospedale con una spranga di ferro

Alle ore 6.15 dal pronto soccorso viene dimesso un paziente – scrive Nessuno tocchi Ippocrate – quest’ultimo non torna a casa bensì incomincia a girovagare per l’ospedale distruggendo ogni cosa avesse dinanzi. Vengono allertate le guardie giurate che in pochi minuti lo intercettano davanti alla porta del laboratorio analisi dove voleva accedere con una spranga di ferro in mano”.

Alla vista degli agenti, li avrebbe colpiti con l’arma provocando “una ferita lacero-contusa in regione parietale destra suturata dal personale medico con 5 punti” ad una delle vittime. L’altra invece ha rimediato una frattura al gomito.

“Il pronto soccorso di Pozzuoli purtroppo non è un presidio considerato ‘a rischio’ per il ministro Piantedosi, i dati in nostro possesso parlano chiaro, i pronto soccorso più pericolosi della Asl napoli 2 sono : Villa dei Fiori, Ospedale di Frattamaggiore, San Giuliano di Giugliano. I feriti già ci sono stati…adesso aspettiamo il morto, quello forse scuoterebbe le coscienze di chi ‘decide’”, scrive Manuel Ruggiero presidente di Nessuno tocchi Ippocrate.

Arrestato l’aggressore

I carabinieri hanno arrestato per lesioni aggravate, violenza, resistenza a pubblico ufficiale un 33enne incensurato di origini egiziane. Non sono ancora chiari i motivi per il quale l’uomo si è scagliato contro le due guardie giurate dell’ospedale.

Alessia Benincasa

Alessia Benincasa, giornalista del network L'Occhio, è esperta in cronaca nera, politica e inchieste.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio