San Giorgio a Cremano, chiude il cinema Flaminio: la città di Troisi abbandona il cinema

flaminio

Lo storico cinema Flaminio, ultimo cinema della San Giorgio a Cremano che diede i natali a Massimo Troisi, rischia seriamente di chiudere i battenti

Lo storico cinema Flaminio di via Salvator Rosa, ultimo cinema della San Giorgio a Cremano che diede i natali a Massimo Troisi, rischia seriamente di chiudere i battenti a causa della crisi.

Chiude il cinema Flaminio

«Tutta colpa di un cambio di programmazione improvviso – spiega l’attuale titolare del Flaminio Arnaldo Quagliata, 49 anni, da tre bloccato su una sedia a rotelle – Avremmo voluto proporre due film nuovi per il prossimo weekend, ma la casa di noleggio delle pellicole ha chiesto una cifra spropositata per gli attuali incassi, così siamo dovuti tornare sui nostri passi e lanciarne uno solo, affiancandolo allo spettacolo della settimana scorsa».

Lo storico Flaminio di via Salvator Rosa, ultimo cinema della San Giorgio a Cremano che diede i natali a Massimo Troisi, rischia seriamente di chiudere i battenti a causa della crisi. Troppo pochi i ricavi, che ormai sempre più di rado superano le spese di gestione: «Quello che ci spinge è la passione – racconta distrattamente Arnaldo mentre, a mano, scrive il titolo del prossimo film sul foglio A4 che per la prima volta dopo 47 anni sostituirà una locandina – ma le difficoltà sono sempre maggiori. Nell’ultimo fine settimana abbiamo abbassato il prezzo dei biglietti dello spettacolo serale a 3 euro, ma tra sabato e domenica ne abbiamo venduti solo dodici. Non c’è stato nemmeno il tempo di acquistare una locandina per il nuovo film, e a questo punto non ne varrebbe nemmeno la pena».

TAG