Cronaca

Tentato suicidio a Napoli, 27enne cerca di impiccarsi

Tentato suicidio a Napoli: un 27enne ha tentato di togliersi la vita impiccandosi. Il giovane è stato trasportato d’urgenza questa mattina, 25 giugno, all’ospedale dei Pellegrini.

Tentato suicidio a Napoli

L’allarme è stato dato intorno alle 9 e l’ambulanza della postazione Chiatamone è giunta in sei minuti su via Caracciolo, attivando immediatamente le manovre salvavita e la stabilizzazione delle condizioni cliniche del ragazzo.

È stata la madre del 27enne a lanciare l’allarme dopo aver visto il figlio perdere i sensi. Alcuni operai, impegnati in lavori di ristrutturazione in un appartamento vicino, erano corsi in aiuto della donna, riuscendo a liberare il ragazzo dalla corda e posizionandolo su un fianco. All’arrivo degli operatori del 118, il giovane che respirava e aveva attività cardiaca, è stato attaccato allo Schiller.

Dopo aver stabilizzato il ragazzo con collare cervicale e ossigeno, in sette minuti l’ambulanza è arrivata al Vecchio Pellegrini. Al momento le sue condizioni sono stabili ma il 27enne – che non ha mai ripreso coscienza dai primi soccorsi fino all’arrivo al presidio con una saturazione pari al 99% – è stato intubato e sottoposto a una prima Tac che sembra non aver riscontrato lesioni cerebrali

Articoli correlati

Back to top button