Cronaca

Torre Annunziata dice stop alle pubblicità sessiste, aspre sanzioni per chi affigge manifesti lesivi nei confronti delle donne

Il Consiglio comunale di Torre Annunziata ha avuto modo di accogliere l’istanza dell’associazione “Catena Rosa”, che chiedeva all’Amministrazione di inibire manifesti sessisti o in ogni caso lesive alla dignità delle donne. In risposta, l’Amministrazione (guidata dal primo cittadino, Vincenzo Ascione) ha deciso di dire stop alle pubblicità sessiste.

Torre Annunziata, stop alle scritte sessiste: accolta l’istanza dell’associazione “Catena Rosa”

Stando a quanto riportano le indiscrezioni, è stata, dunque, accolta la proposta dell’associazione presieduta da Ada Ferri, il Consiglio comunale ha espresso ad unanimità il proprio voto favorevole, prevedendo aspre ammende per chi appone manifesti lesivi all’immagine e dei diritti delle donne e apparirà la scritta “sanzionato” al fine di scoraggiare futuri trasgressori.

Articoli correlati

Back to top button