Cronaca

Vacanza da incubo: 13enne muore risucchiata dal bocchettone della piscina

Sara Francesca Basso, una giovane di 13 anni, è morta in piscina al Virgilio Grand Hotel di Sperlonga. La ragazza, di Frosinone, studentessa di Morolo, è stata risucchiata dal bocchettone della piscina in circostanze ancora da chiarire. Vano il tentativo di un turista americano di salvarla perché, mentre l’uomo cercava con tutte le forze di tirarla a sé, la giovanissima aveva già bevuto tantissima acqua.

13enne muore in piscina in un hotel di Sperlonga

Secondo una prima ricostruzione, la giovane stava nuotando nella vasca, profonda all’incirca un metro e mezzo.

Uno dei tre bocchettoni, dal diametro di una ventina di centimetri, è riuscito a trascinarla giù sul fondo della piscina. La 13enne non riusciva più a risalire.

I soccorsi sono intervenuti immegiatamente, ma neanche successiva rianimazione intentata dai sanitari ha potuto porre rimedio. La giovanissima Sara è deceduta poche ore dopo essere stata elitrasportata al policlinico “Gemelli” di Roma, alle quattro di questa notte.

A stroncarla una crisi cardiaca. Da accertare le responsabilità di quanto accaduto: le indagini sono tuttora in corso.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button