Cronaca

Abbattimento della discoteca Mirto Club: condannato il proprietario

PORTICI. Granatello libero dai locali e da tutte le opere costruite abusivamente. Così, dopo tre anni dal sequestro della nota discoteca Mirto Club, il Tribunale di Napoli ha pubblicato la sentenza contro D.V., imprenditore 45enne titolare del locale sito sulla scogliera di Portici, molto frequentata dai giovani (e non solo) durante le serate di movida estiva.

La sentenza

D.V. è stato quindi condannato per costruzione abusiva in area sottoposta a vincoli paesaggisti e dovrà scontare 4 mesi di reclusione oltre al pagamento di un’ammenda di 30.000 euro. Le suddette opere abusive sono a loro volte soggette ad ordine di demolizione col ripristino dello status quo dei luoghi interessate a spede dell’imprenditore napoletano.

Il dissequestro sarà compiuto dai carabinieri di Torre del Greco, agli ordini del capitano Emanuele Corda. Gli stessi militari, allora coordinati dal comandante Vincenzo Amitrano, procedettero al sequestro del 2014.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button