Cronaca

Aggressione al personale del Cto di Napoli: “dovete curare prima la nostra parente”

Tutto è accaduto nella notte tra tra il 12 e 13 luglio. La denuncia del consigliere Borrelli

Pretendono che la propria parente, non in codice rossa, riceva assistenza medica per prima al pronto soccorso del Cto di Napoli. Aggressione nella notte tra il 12 e 13 luglio nell’ospedale partenopeo. A raccontare la vicenda è stato il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli sui social.

Aggressione al Cto di Napoli: la denuncia di Borrelli

Una situazione divenuta ormai la quotidianità eppure non si prendono contromisure. Servono presidi fissi di polizia nei pronto soccorso, questa gentaglia va fermata per tutelare il personale sanitario. Non è più tollerabile che medici ed infermieri debbano lavorare e vivere sotto la costante minaccia dei violenti e dei criminali, la situazione è critica eppure, nonostante le nostre continue denunce ed appelli, si continua ad ignorare il problema“.

Articoli correlati

Back to top button