Cronaca

Arrestata vivandiera del clan, garantiva sussistenza al boss

NAPOLI. Arrestata vivandiera del clan, garantiva sussistenza al boss. I carabinieri hanno eseguito una misura cautelare degli arresti domiciliare nei confronti della 37enne.

Arrestata vivandiera del clan, garantiva la sussistenza del boss

Nella mattinata odierna i Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli hanno dato esecuzione ad una misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal GIP del Tribunale di Napoli su richiesta della Distrettuale Antimafia, nei confronti di N.G., una 37enne di Napoli ritenuta responsabile di favoreggiamento aggravato (in relazione alla latitanza di Guglielmo Cirillo, affiliato al Clan Polverino).


Cunicoli clandestini 2


Le intercettazioni

Grazie alle attività di intercettazione (telefoniche, ambientali e telematiche), ai servizi di appostamento, ad accertamenti documentali ed a sopralluoghi, incentrati su soggetti a vario titolo collegati al nucleo familiare del latitante ed alle persone a lui più fedeli, si è fatta piena luce sulle varie tappe della sua latitanza e individuato, in particolare, la 37enne che si è adoperata sino al giorno dell’arresto di Cirillo (avvenuto nella mattinata del 4 giugno 2018 all’interno di un appartamento di Domicella-Avellino) per la sua sussistenza.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button