Cronaca

Arturo torna a casa: il giovane è stato dimesso dall’ospedale Monaldi

NAPOLI. Finalmente a casa. Un po’ di tregua per Arturo, il 17 accoltellato da un branco di giovanissimi lo scorso 18 dicembre in via Foria. Dopo aver ricevuto la visita del cardinale Crescenzio Sepe, il ragazzo è stato dimesso dall’ospedale Monaldi in cui era ricoverato, dopo i primi giorni trascorsi al Don Giovanni Bosco.

In questi giorni il giovane Arturo ha ricevuto manifestazioni di solidarietà da più parti. A partire dai compagni di scuola che hanno organizzato un flash mob in suo onore pochi giorni dopo l’aggressione, passando per il sindaco Luigi de Magistris e il Questore Antonio De Iesu.

Intanto proseguono le indagini degli inquirenti che, dopo aver fermato il 15enne ritenuto responsabile dell’accoltellamento, sono in cerca degli altri componenti del branco.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button