Cronaca

Capri, ritrovati reperti bellici dopo un piccolo crollo

Sull’Isola di Capri sono stati ritrovati alcuni reperti bellici, dopo un piccolo crollo. In via Padre Reginaldo Giuliani, a pochi passi dalla Piazzetta un muro di contenimento ha ceduto.

Capri, ritrovati reperti bellici dopo un piccolo crollo

In via Padre Reginaldo Giuliani, a pochi passi dalla Piazzetta a causa di un piccolo crollo di un muro di contenimento di un ampio spazio di verde di proprietà della parrocchia, sono stati rinvenuto alcuni reperti bellici. Il crollo è avvenuto dove si trova l’ospizio per gli anziani San Giuseppe ed il piccolo albergo Villa Jovis che venne donato da una cittadina straniera alla chiesa a scopo di beneficenza.

Gli abitanti del luogo ed alcuni passanti sono inciampati in un cumulo di proiettili di marca tedesca Mauser 7,92 ž 57 mm, utilizzati nella prima e Seconda guerra mondiale. Le munizioni probabilmente erano state lasciate dal contingente tedesco di stanza a Capri nella Seconda guerra mondiale, in fuga quando sbarcarono le truppe alleate americane, e vennero murate all’interno del muro di cinta che costeggia la strada che conduce da Tragara alla Piazzetta. La Polizia Locale che ha circoscritto l’area e gli agenti di Polizia del Commissariato di Capri hanno provveduto a prendere in consegna i proiettili per consegnarli alla Polizia Giudiziaria. Gli abitanti del luogo temono ora che altre pericolose munizioni potrebbero essere state sepolte nell’enorme spazio erboso, sempre di proprietà della parrocchia che sbuca sul versante opposto che conduce alla popolatissima Via Tiberio. 

Ileana Picariello

Ileana Picariello, giornalista del network L'Occhio, è esperta in cronaca nera, politica e inchieste.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio