Politica

Centri di accoglienza straordinaria, la discussione in commissione

NAPOLI. Dopo la riunione dello scorso 21 maggio, la commissione Welfare ha nuovamente affrontato oggi le criticità connesse ai Centri di Accoglienza Straordinaria nella quarta Municipalità, in particolare nella zona del Vasto.

Qui di seguito una nota della commissione Welfare

Un confronto necessario sulla organizzazione dei Centri di Accoglienza Straordinaria (Cas) e sulla loro distribuzione tra le dieci Municipalità. Occorre inoltre fare chiarezza sulle modalità con le quali si ottengono le autorizzazioni, sui requisiti necessari di ogni struttura, la loro capacità di accoglienza.

È urgente infine che ci sia un costante monitoraggio della situazione. Questi i punti principali illustrati oggi dalla presidente della commissione Welfare Maria Caniglia, che ha evidenziato le particolari criticità che si registrano nella zona del Vasto, nella IVa Municipalità.

Il consigliere Vincenzo Moretto (Prima Napoli) ha parlato di una situazione ormai insostenibile nella zona del Vasto, dal punto di vista della sicurezza, delle condizioni igienico-sanitarie e del tasso di violenza che si registra quotidianamente. Non è più accettabile l’inerzia delle istituzioni su questi temi e anche il Sindaco si mostra distante e insensibile alle richieste di aiuto dei residenti della zona. Questo non è un metodo di accoglienza dignitoso e servono interventi mirati per ripristinare la vivibilità del quartiere.

Per la consigliera Alessia Quaglietta (Partito Democratico) è d’obbligo avere al più presto un confronto con la Prefettura e con i responsabili dei CAS per capire le modalità di accoglienza dei migranti e le proposte presentate in seno al Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button