EconomiaInchiesta

Comprare casa a Napoli: quanto costa e dove conviene. I dati

Secondo i dati registrati ad ottobre 2017 dal portale “Immobiliare.it” (portale numero 1 in Italia per la pubblicazione e la ricerca di annunci immobiliari), in Italia, in media, il valore di un immobile residenziale è di 1.835 euro per metro quadrato.

La regione italiana che registra i prezzi medi più alti per immobili è la Valle d’Aosta. Infatti, in Valle d’Aosta, in media il costo per un immobile è di 3.098 euro al metro quadrato.

Viceversa, la regione che registra il prezzo medio più basso in Italia è la Calabria. In Calabria, il valore medio di un immobile residenziale è di 1.062 euro per m quadrato.

La Campania, secondo i dati, è la settima regione più cara nel mercato immobiliare, con un prezzo medio per la vendita di immobili residenziali pari a 1.950 euro a metro quadro. (115 euro per metro quadro sopra la media nazionale).

In Campania, la provincia che registra il prezzo medio più elevato è Napoli. A Napoli una proprietà assume il valore medio di 2.265 euro per metro quadro. A seguire Napoli, in ordine decrescente, è la provincia di Salerno, la quale registra un prezzo medio per la vendita di immobili pari a 1.829 euro al metro quadro. Nella provincia di Caserta un immobile, mediamente, costa 1.236 euro per metro quadro. La provincia di Avellino, invece, registra una media di 1.012 euro per metro quadro per la vendita di una casa. Infine, il prezzo medio più basso nella regione Campania è stato registrato nella provincia di Benevento, dove, il prezzo medio richiesto per un immobile è di 935 euro per metro quadro.

Quanto costa comprare casa a Napoli

Nel mese di ottobre la provincia di Napoli registra un valore medio degli immobili pari a 2.265 euro per metro quadrato, il valore medio più alto tra le province campane.

Il prezzo più alto degli immobili in vendita nella provincia di Napoli è stato riportato nel comune di Capri. Capri, infatti, registra un valore medio per un immobile pari a 10.970 euro al metro quadro. Il prezzo di richiesta più basso nella provincia di Napoli è stato, invece, registrato nel comune di Terzigno. A Terzigno il valore di un immobile è di 556 euro per metro quadro.

Dove conviene comprare casa a Napoli

Nel mese di ottobre, il valore immobiliare più alto nella provincia di Napoli è stato registrato a Capri, la quale registra un valore medio per l’acquisto di un’abitazione pari a 10.970 euro per metro quadro.

Gli altri comuni a riportare prezzi degli immobili così elevati, sulla scia di Capri sono:

Anacapri, situata sull’isola di Capri, presenta un valore medio degli immobili di 9.516 euro per metro quadro, a seguire in ordine decrescente, Lacco Ameno (6.656 euro per metro quadro), Sorrento (5.886 euro per metro quadro), Piano di Sorrento (4.814 euro per metro quadro), Sant’Agnello (4.646 euro per metro quadro), Massa Lubrense (4.176 euro per metro quadro), Meta (4.112 euro per metro quadro), Vico Equense (4.054 euro per metro quadro), Ischia (3.720 euro per metro quadro).

Dove costa meno comprare casa a Napoli?

Il comune che, invece, si classifica in prima posizione per il prezzo medio richiesto per un immobile più basso è quello di Terzigno. I dati mostrano a Terzigno un valore medio richiesto per un’abitazione pari a 556 euro per metro quadro. Gli altri comuni nella provincia di Napoli a registrare i prezzi medi più bassi per la vendita e l’acquisto di un alloggio sono, in ordine crescente:

Comiziano (865 euro per metro quadro), San Giuseppe Vesuviano (938 euro per metro quadro), Casandrino (1.018 euro per metro quadro), Lettere (1.027 euro per metro quadro), Ottaviano (1.039 euro per metro quadro), Caivano (1.052 euro per metro quadro), Camposano (1.064 euro per metro quadro), San Gennaro Vesuviano (1.096 euro per metro quadro), Tufino (1.104 euro per metro quadro).

Una casa a Capri vale 20 case a Terzigno

Interessante notare come tra l’isola di Capri che, ricordiamo registra il valore d’acquisto immobiliare più elevato (10.970 euro per metro quadro) e Terzigno, comune con il valore medio d’acquisto immobiliare più basso (556 euro per metro quadro), ci sia una differenza di prezzo.

Se a Capri una casa di 100 metro quadro costa 1.097.000 euro, a Terzigno la casa di 100 metro quadro costerà 55.600 euro. Una casa a Capri vale circa quanto 20 case a Terzigno.

La consistente differenza di costo di un alloggio nelle due città napoletane è sicuramente giustificata dalla diversa collocazione, e dalla fama di cui l’isola di Capri gode.

Non sempre però la differenza di prezzo degli immobili tra le città nella provincia di Napoli può essere giustificata dalla posizione nel golfo.

Il paradosso di Ischia

Ad esempio, il comune di Lacco Ameno e il comune di Forio si trovano entrambi sull’isola d’Ischia, a soli 3,7 chilometri di distanza, eppure la differenza del valore immobiliare medio tra le due è consistente.

A Lacco Ameno un immobile costa in media 6.656 euro per metro quadro, mentre a Forio costa 2.864. Da ciò è possibile dedurre che, una casa di 100 metro quadro a Forio avrà un valore pari a 286.400 euro, la stessa casa a Lacco Ameno costerà 665.600 euro. Si tratta di una differenza di 379.200 euro, alla quale corrispondono solo 8 minuti di viaggio in auto.

Una situazione simile è quella che si può notare tra le città di Vico Equense e Pimonte.

Distanti 16,7 chilometri, Vico Equense registra in media quotazioni immobiliari pari a 4.054 euro per metro quadro, mentre Pimonte registra in media quotazioni immobiliari di 1.278 euro per metro quadro.

A soli 27 minuti di viaggio in auto circa, a Vico Equense sarà possibile comprare un alloggio di 100 metro quadro con 405.400 euro, a Pimonte, con la stessa cifra sarà possibile comprare tre alloggi.

In generale, però, dai dati aggiornati ad ottobre di “Immobiliare.it”, nella provincia di Napoli risulta possibile giustificare le consistenti differenze di valori degli immobili con la posizione geografica occupata dai diversi comuni.


Quanto costa comprare casa in provincia di Salerno

Leggi i dati: QUI


Quanto costa comprare casa in provincia di Avellino

Leggi i dati: QUI


di Lucia Landolfi


 

Francesco Piccolo

Giornalista professionista, direttore del network L'Occhio che comprende le redazioni di Salerno, Napoli, Benevento, Caserta ed Avellino. Direttore anche di TuttoCalcioNews e di Occhio alla Sicurezza.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button