Cronaca

Ascierto: “Non esistono vaccini di serie A o di serie B. Astrazeneca? Problema di comunicazione”

Covid, Ascierto difende i vaccini: sono tutti efficaci allo stesso modo secondo l'oncologo del Pascale di Napoli

Paolo Ascierto torna a parlare dei vaccini anti Covid. Il direttore del Dipartimento di Melanoma e Terapie Innovative dell’Irccs Pascale di Napoli – intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli – ha dichiarato: “Il virus continua a circolare, però guardiamo all’esempio del Regno Unito che a gennaio aveva numeri eccessivi e negli ultimi giorni il numero delle vittime è ridottissimo. Vaccinare tutti è l’argine giusto per limitare questa pandemia. La differenza dei vaccini? Tutti validi per creare la proteina per creare anticorpi contro la proteina spike”.

Covid, per Ascierto non esistono vaccini di Serie A e di Serie B

“Nel Dna c’è il codice genetico della proteina spike, la differenza sta sul come si ottiene questa immunizzazione, non esistono vaccini di serie A o di serie B. Astrazeneca? Qui c’è stato un problema di comunicazione. La sperimentazione fu fatta dai 18 ai 65 ed è risultata sicuro. E non ci sono stati danni, per questo si fa una preferenza sulla fascia d’età. Astrazeneca è un ottimo vaccino, sono tutti buoni ed hanno tutti la stessa dignità.

Basta pensare che nel Regno Unito la metà dei 27 milioni di vaccinati sono stati inoculati con Astrazeneca. I differenti prezzi dei vaccini? Il costo di produzione del vaccino non è elevato le differenze di prezzo sono adesso difficilmente spiegabili. Sono dinamiche complesse ma è importante spiegare che sono tutti validi e riguardano solo la produzione e non la validità” ha dichiarato Ascierto.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button