Politica

De Magistris e Di Maio, incontro alla Camera. Il sindaco: “Aperti al dialogo”

NAPOLI. L’incontro tra Luigi De Magistris e Luigi Di Maio a Montecitorio spegne subito le polemiche. Dopo l’annuncio di una mozione di sfiducia contro la Giunta dell’attuale sindaco di Napoli da parte dei consiglieri comunali partenopei, torna il sereno tra le due forze politiche.

Il vicepresidente della Camera nonché candidato premier del Movimento 5 Stelle ha ricevuto nel suo ufficio a Montecitorio Luigi De Magistris. Presenti anche i deputati pentastellati Laura Castelli e Riccardo Fraccaro.

 

«È da un po’ che c’è un dialogo con il Movimento»

 

Al netto delle polemiche di questi giorni, al termine dell’incontro De Magistris ha spiegato che «è da un po’ che c’è un dialogo, il dialogo in politica e tra le istituzioni è il sale della democrazia, e mi fa molto piacere perché ho molto rispetto per un movimento che si candida a guidare il Paese, che è una realtà ormai consolidata. Ho sempre auspicato il dialogo, anche quando si ergevano mura. Poi il dialogo è una cosa diversa dalle alleanze».

A chi gli chiede se possa unirsi al M5S, De Magistris subito precisa: «No, sono autonomo. Sto bene così. Sono stato eletto mai nominato da europarlamentare e due volte da sindaco. La mia casa è il popolo che mi ha votato».

Infine, De Magistris ha concluso: «Noi che stiamo tra la gente sappiamo quanta è alta la tensione sociale ma anche quante opportunità ci sono. Certe volte mi viene il dubbio che non si vuole dare forza ai sindaci e che tutti questi vincoli finanziari e blocchi normativi siano voluti per non far volare chi può dare fastidio. Ma vediamo cosa succede in questa manovra (di bilancio, ndr) e per il futuro».

Articoli correlati

Back to top button