Cultura ed Eventi

EnjoIP sempre più punto di riferimento per le aziende campane

La società controllata da Planetel Spa chiude il 2020 incrementando il parco clienti e il fatturato del 15%.

EnjoIP nasce, nel 2013, dall’iniziativa di Bruno Pianetti, CEO di Planetel Spa, che detiene la maggioranza aziendale, e della famiglia Bachrach, alla guida della S.T.I. Società Telecomunicazioni Integrate Srl, punto di riferimento da un secolo in Campania in ambito telco. L’obiettivo principale della società, con sedi a Treviolo e Pozzuoli, è sempre stato quello di offrire ai clienti business del Sud e Centro Italia tutti gli strumenti necessari, attraverso soluzioni innovative, personalizzabili e sostenibili, per vincere la sfida della transizione digitale. Grazie al know how costruito in tanti anni di esperienza nel settore delle Telecomunicazioni dai fratelli Bachrach e alla qualità dei servizi di un operatore telefonico di livello nazionale, come Planetel.

EnjoIP, punto di riferimento per le aziende campane

Le soluzioni offerte da EnjoIP vanno dalla connettività in fibra ottica, che garantisce velocità, qualità e stabilità alle connessioni Internet aziendali e istituzionali, ai servizi di Unified Communication, tra cui spicca il centralino telefonico virtuale My Call di Planetel, per consentire alle risorse interne, anche in remoto, di poter comunicare, scambiare informazioni e dati, tra di esse e con i clienti, in modo semplice e performante. Senza dimenticare i servizi Cloud e di sicurezza gestita, che salvaguardano i dati di clienti e organizzazioni da furti e attacchi informatici, nonché soluzioni di telefonia fissa e mobile, con offerte competitive a livello nazionale. Attraverso un approccio ai mercati BtoB fortemente orientato a una dinamica relazionale con l’azienda Cliente e alla costruzione condivisa di valore per l’utente finale, EnjoIP, anche nel 2020, ha visto crescere ulteriormente il suo parco clienti e fatturato (+ 15%), diventando sempre di più un player strategico per l’intero supply network campano.

Queste scelte strategiche sono racchiuse nelle parole di Marco Bachrach, direttore commerciale e componente del CdA di EnjoIP: “Amiamo definirci degli ‘artigiani digitali’ a cui piace costruire delle soluzioni ad hoc per ogni cliente. Le aziende ora più che mai hanno bisogno di interlocutori che le sappiano ascoltare e carpire le loro reali esigenze, per fornire servizi di qualità e modellati su misura. Questo è possibile solo quando si creano relazioni di lungo corso, basate sulla fiducia, che puntino alla crescita dell’aziende nell’ottica del miglioramento dei servizi per l’utente finale e della percezione del valore dell’offerta da parte di quest’ultimo, garantendo un percorso di affiancamento che inizia con una consulenza progettuale, che non si esaurisce con l’installazione della soluzione, ma che prosegue attraverso l’erogazione di un servizio di assistenza dedicata e manutenzione con risorse altamente specializzate. Siamo soddisfatti dei traguardi raggiunti ma non appagati, sicuri di poter diventare gli alleati di tante altre aziende e organizzazioni nel processo di trasformazione digitale del nostro Paese”.

La transizione digitale

Proprio sul processo di transizione verso il digitale si sofferma uno dei soci di EnjoIP Andrea Bachrach: “La transizione digitale è un percorso che richiede degli step ben precisi. Oggi molte aziende, soprattutto al Sud, hanno bisogno in primis di dotarsi di una connessione di qualità, per poi, in una fase successiva, adottare gli altri strumenti che garantiscono l’efficientamento dei processi aziendali. In questo percorso è necessario interfacciarsi con fornitori seri, qualificati e con un’ampia esperienza in ambito telecomunicazioni. Altrimenti si rischiano investimenti sbagliati in soluzioni inadeguate. Per questo motivo abbiamo deciso di seguire il cliente dalla valutazione del progetto più idoneo e oltre l’installazione, attraverso professionalità specializzate”.

Articoli correlati

Back to top button