Cronaca

Si finge detective, prova a rubare il patrimonio dopo il lutto

Si finge detective, prova a rubare il patrimonio dopo il lutto. Succede al Ravenna Calcio da parte di un 58enne di Pomigliano d’Arco residente ad Alfonsine.

Si finge detective, prova a rubare il patrimonio dopo il lutto

SI spaccia per investigatore privato per recuperare i capitali investiti dal deceduto vicepresidente del Ravenna Calcio, Marco Animobono. Il 44enne infatti aveva perso la vita in un incidente stradale. Il finto detective si era proposto di recuperare il denaro per restituirlo a chi di dovere, cioè gli eredi. Si tratta di una somma pari a 6.500 euro in contanti. Secondo l’investigatore con quella cifra avrebbe pagato anche un finanziere per far passare tutto liscio.


investigatore privato


La truffa

Ieri si è tenuto il processo che aveva come imputato il 58enne originario di Pomigliano d’Arco. L’uomo è comparso davanti al giudice che ha indicato la truffa come duplice. Si attendono i risultati dopo che sono stati presentati anche alcuni testimoni a sfavore dell’uomo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button