Politica

Fondi europei, Maria Grazia Di Scala contro la Regione

NAPOLI. “Le determinazioni della Corte dei Conti sugli sprechi dei fondi europei e sulla capacità di governance di società regionali oramai fuori controllo confermano il lavoro portato avanti dalla nostra Commissione tanto nelle istruttorie quanto nelle audizioni che spesso sono state disertate dal governo regionale e dai responsabili delle partecipate”. Lo afferma la presidente della Commissione Sburocratizzazione del Consiglio regionale della Campania, Maria Grazia Di Scala, commentando i risultati dell’attività della sezione di Controllo della Corte dei Conti sulla gestione dei Fondi Europei da parte delle partecipate regionali e la relativa convocazione in udienza prevista per il 22 maggio prossimo.

Maria Grazia Di Scala contro la Regione Campania

“Non a caso, infatti, – sottolinea l’esponente di Forza Italia – la nostra attività ha riguardato proprio società destinatarie di risorse europee, come Sviluppo Campania e Soresa, per attività di digitalizzazione finalizzata alla creazione di sistemi regionali integrati di cui nulla è dato sapere vista la materiale impossibilità di rinvenire informazioni”. “Enti strumentali, questi, che al pari delle altre partecipate campane, appaiono, come rileviamo da tempo, assolutamente fuori controllo”.

“Mercoledì ho previsto un’ennesima interrogazione su Sviluppo Campania, questa volta nell’ambito del Question Time e dunque a risposta immediata, e mi auguro di non dover assistere all’ennesima fuga e di dover attendere gli esiti delle attività di altre Autorità”, conclude la consigliera regionale campana di Forza Italia.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button