Cronaca

I fuochi di Sant’Antonio in mano alle babygang: lanci di bottiglie e tensioni

NAPOLI. La notte dei ceppi di Sant’Antonio rischia di trasformarsi in una tragica notte delle babygang. È quanto trapela dai Quartieri Spagnoli, dove i festeggiamenti per il santo che anticipano il periodo di Carnevale stanno diventando prerogativa delle bande che preparano i roghi.

Tensione a Montecalvario e piazza Mercato

Come riportato da Il Mattino, non si tratta di episodi sporadici né improvvisati: da qualche settimana, infatti, le babygang stanno raccogliendo materiali utili per appiccare il fuoco nascondendo tutto in palazzi abbandonati e luoghi difficili da raggiungere.

Da qualche minuto alcuni membri di babygang stanno scavalcando il muro di cinta costruito in vico Montecalvario per raggiungere uno stabile abbandonato in cui hanno nascosto legna e rifiuti di vario tipo.

«Speravamo quest’anno di risparmiarci l’emergenza fuocarazzi nei Quartieri Spagnoli e nel resto della città, in particolare con condizioni che mettono a grave rischio l’incolumità dei minori – denuncia Francesco Chirico, presidente della II Municipalità – ma neanche il muro di cinta li ha fermati e l’aspetto inquietante è che indossano tutti le stesse magliette e portano dei palloncini, come se fossero stati indottrinati e organizzati da qualcuno».

L’emergenza riguarda numerose aree cittadine, tra cui piazza Mercato: qui si registrano lanci di bottiglie e altri materiali contro le forze dell’ordine.

Foto da IlMattino.it

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button