Cronaca

Gambizzazione a Castellammare di Stabia, otto arresti

CASTELLAMMARE DI STABIA. Otto gli arresti eseguiti questa mattina dalla polizia in merito a una gambizzazione verificatasi nel dicembre del 2016: lo riporta il quotidiano Il Mattino.

La vicenda

Gli agenti di polizia eseguito una ordinanza di custodia cautelare in carcere firmata dal gip tribunale di Torre su richiesta della Procura oplontina per un raid armato risalente al dicembre del 2016, a carico di otto persone. Il blitz è stato contro la famiglia Fontana, nel quartiere Acqua della Madonna.

Tra gli arrestati della nota famiglia criminale del centro storico stabiese ci sono anche due minorenni: uno dei due sparò ad un 20enne del rione Scanzano – già noto alle forze dell’ordine – davanti a un bar in villa comunale nel dicembre 2016. Si trattò di una vendetta seguita ad una rissa precedente in cui ebbe la peggio proprio il minore della famiglia Fontana che sparò un colpo di pistola ferendo alle gambe il rivale.

Il ragazzino andò a casa e insieme agli esponenti della famiglia (3 sono fratelli del ras Antonio Fontana detto ‘o fasano ucciso l’estate scorsa davanti a una pizzeria ad Agerola) organizzò il raid a cui parteciparono tutti e 8 armati di bastoni e due revolver. Secondo le indagini della polizia i motivi della rissa sarebbero futili, da ricercare tra sguardi e parole di troppo e la rivalità con il rione Scanzano.

Articoli correlati

Back to top button