Curiosità

Gita fuori porta nei dintorni di Roma, dove andare per godersi le giornate primaverili

Arriva la primavera, ovvero la stagione perfetta per organizzare delle meravigliose gite fuori porta: ecco dove andare a Roma

Arriva la primavera, ovvero la stagione perfetta per organizzare delle meravigliose gite fuori porta. Il freddo autunnale finalmente sta lasciando spazio al tepore e alle temperature tipiche della bella stagione, con giornate comunque ancora non troppo calde. Non c’è niente di meglio che evadere dalla città durante i weekend, per dirigersi altrove, magari in una meta immersa nella natura. Se si abita a Roma, non c’è bisogno di percorrere lunghi tragitti, perché i dintorni della Capitale sono pieni di luoghi da visitare.

Lago di Bracciano

Impossibile non iniziare da una località come il Lago di Bracciano. Le gite al lago sono un’ottima idea in questa stagione, e può essere un’idea altrettanto valida organizzare un piacevole picnic sulla riva. L’importante è dotarsi di prodotti indispensabili come la crema solare ed eventualmente informarsi sui rimedi per le scottature solari, anche tramite alcuni contenuti online dedicati, nel caso queste dovessero presentarsi. Si può anche pensare di portare tutto il necessario per sistemarsi sulla riva, come l’ombrellone, gli asciugamani e quant’altro. Infine, il Lago di Bracciano offre anche la possibilità di dedicarsi ad alcuni sport acquatici.

Castelli Romani

Si prosegue questa lista con un’altra meta davvero eccellente, nei pressi di Roma. Stavolta si fa riferimento ai famosi castelli romani, noti per via del fascino e della bellezza tipica dei borghi. Presso i castelli romani è possibile inoltre deliziare il palato recandosi presso una delle tante fraschette in zona, soprattutto a Frascati, e scoprire alcune costruzioni come la cattedrale di San Pietro, la chiesa di Santa Maria in Vivario e la Chiesa del Gesù. In sintesi, le opzioni non mancano di certo.

Civita di Bagnoregio

Non potremmo non inserire in questo elenco di mete Civita di Bagnoregio, un borgo situato in cima a una montagna nonché una delle località romane da non perdere. Si tratta di un borgo che è stato soprannominato come “la città che muore”, per via del fatto che sta letteralmente scomparendo, a causa delle ripetute frane della montagna e per le scosse di terremoto. Nonostante ciò, la città aspira dal 2021 a diventare Patrimonio dell’umanità ed è da tempo meta privilegiata per turisti e curiosi. In altre parole, conviene scoprire ora questa cittadella, prima che scopaia per sempre a causa dello sgretolarsi del promontorio tufaceo su cui è costruita.

Cerveteri

Dato che stiamo parlando di gite fuori porta nel Lazio, ecco Cerveteri, un’altra meta davvero affascinante e magica. Cerveteri si fa notare per via di alcune strutture come le chiese di Santa Maria Maggiore e la Necropoli della Banditaccia di origine etrusca e ricca di affreschi decorativi, fra le altre cose inserita nella lista dei siti protetti dall’UNESCO. Inoltre, a Cerveteri è d’obbligo visitare anche il Castello di Santa Severa, che si trova a pochi chilometri dalla città. In conclusione, Cerveteri chiude una lista di luoghi magici e ottimi per godersi una gita primaverile degna di questo nome.

Articoli correlati

Back to top button