Politica

Giuseppe Alviti tuona sulla crisi economica: «Maggior tutela per chi lavora»

NAPOLI. Sbotta il leader meridionalista Giuseppe Alviti sulla corrente crisi economica: «Non essere corrisposto lo stipendio è altamente lesivo per la quiete familiare».

Crisi economica: le dichiarazioni di Alviti

«Per un lavoratore monoreddito – sbotta il sindacalista – non essere corrisposto lo stipendio, oltre ad essere mortificante e denigratore, è altamente lesivo per la stabilità mentale e la quiete familiare. Dunque, le istituzioni dovrebbero garantire un maggior controllo sulle effettive corresponsioni dei datori di lavoro ai propri dipendenti, in più garantire un salario minimo di sopravvivenza a chi, non per propria colpa, ha perso il posto. Oggi viviamo in una crisi sociale che, se non presa in tempo, può diventare un ordigno pronto ad esplodere».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto