Cronaca

Zio Peppe, cuoco del carcere di Nisida, premiato dal Presidente Mattarella

Giuseppe Lavalle è un punto di riferimento, rispettato e amato dai ragazzi di Nisida

Tra i nomi della lista che raccoglie le cittadine e i cittadini premiati dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella per per essersi distinti per ingegno, coraggio e generosità c’è anche Giuseppe Lavalle, “Zio Peppe” come lo chiamano i ragazzi dell’Istituto penale per minorenni di Nisida, cuoco in servizio da 40 anni. Lavalle è stato dunque insignito con il titolo di commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana per la sua preziosa e generosa opera di assistenza e supporto ai ragazzi», è la menzione per Lavalle.

Mattarella premia Giuseppe Lavalle: una vita spesa per i ragazzi

Zio Peppe è un punto di riferimento, rispettato e amato dai ragazzi di Nisida. In numerose occasioni, insieme alla moglie, ha offerto ospitalità accogliendo nella sua famiglia giovani italiani o stranieri che avessero bisogno di una particolare attenzione. Negli ultimi anni è stato anche il promotore di una iniziativa di solidarietà a favore dei senza fissa dimora assistiti dalla Comunità Sant’Egidio: insieme ad alcuni ragazzi di Nisida, autorizzati dalla magistratura, con l’aiuto della moglie e della figlia prepara e distribuisce centinaia di pasti.

Cos’è L’Ordine al merito della Repubblica italiana

L’Ordine al merito della Repubblica italiana (spesso abbreviato OMRI) è il più alto degli ordini della Repubblica italiana. I colori dell’ordine sono il verde e il rosso. Il presidente della Repubblica italiana è il capo dell’ordine, retto da un consiglio composto di un cancelliere e sedici membri. La cancelleria dell’ordine ha sede a Roma. Il Cancelliere attuale è il generale Leonardo Gallitelli.

Fonte: Il Corriere del Mezzogiorno

Articoli correlati

Back to top button