Cronaca

Incidente in moto davanti al ristorante, gli amici arrivano in suo soccorso e minacciano la ragazza: “Se denunci ti spariamo”

“Ti veniamo a sparare dentro casa tua, sappiamo dove abiti, non denunciare altrimenti ti facciamo saltare in aria il ristorante”, la minaccia

Incidente in moto davanti ad un ristorante a Napoli, gli amici arrivano in soccorso dell’uomo e minacciano la ragazza investita: “Se denunci ti spariamo”.

Incidente in moto davanti al ristorante, la minacciano

Ti veniamo a sparare dentro casa tua, sappiamo dove abiti, non denunciare altrimenti ti facciamo saltare in aria il ristorante”. Sono le minacce, in dialetto napoletano, dette dal 34enne Luigi Capuano la notte del 16 maggio scorso dopo che un amico aveva investito una ragazza intenta a servire ai tavoli.

La minaccia

L’uomo, insieme con altre persone, si recò sul luogo incidente per impedire che il centauro finisse nei guai. Quelle minacce vennero oggi hanno fatto sì che per lui si aprissero le porte del carcere. Con lui anche Patrizio Bosti, 19enne nipote del boss Patrizio Bosti, e il 18enne Giorgio Marasco che parteciparono al raid.

Per il centauro, Gennaro Vitone, 21 anni, il giudice ha invece disposto gli arresti domiciliari.

Articoli correlati

Back to top button