Cronaca

Incidente a Somma Vesuviana, chi erano Salvatore e la ragazza Jasmin

Si tratta di Salvatore Rinaldi, 19enne e la fidanzata di Secondigliano

Questa notte, 16 dicembre, due persone sono morte sul colpo in un incidente automobilistico lungo la strada statale 268 a Somma Vesuviana. Si tratta di Salvatore Rinaldi, 19enne e la fidanzata, Jasmin Limongello di Secondigliano.

Incidente a Somma Vesuviana: due morti

Per cause in corso di accertamento, un’auto al cui interno c’erano un 19enne (alla guida) e una donna in fase di identificazione avrebbe invaso – secondo la ricostruzione fornita dai Carabinieri – la corsia opposta di marcia colpendo frontalmente un furgone.

Le persone a bordo del furgone sono rimaste illese. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Castello di Cisterna. Sono in corso le indagini.

incidente-somma-vesuviana-16-dicembre-2022
L’incidente a Somma Vesuviana

Chi sono le vittime

Sono state identificate le vittime dell’incidente avvenuto lungo la Strada Statale SS 268 del Vesuvio. Si tratta di Salvatore Rinaldi, di 19 anni, e della fidanzata Jasmin Limongello originaria di Secondigliano. Sono ancora in corso le indagini per chiarire la dinamica dello schianto.

Il cordoglio

“È un Natale che non inizia bene. Invito tutti ad un minuto di raccoglimento per i due giovani, che questa notte hanno perso la vita sulla 268 che nonostante gli interventi continua ad essere la superstrada della morte. Io esprimo solidarietà alle loro famiglie!” ha scritto Salvatore Di Sarno, sindaco di Somma Vesuviana.

La dinamica dell’incidente

La tragedia si è consumata lungo la statale 268, ribattezzata “la strada della morte”. Lì hanno perso la vita Salvatore Rinaldi, 19 anni, di Somma Vesuviana, e la ragazza, Jasmir Limongello, 22 anni, di Secondigliano, che era con lui in auto, una Audi q8.

Il giovane, per cause ancora non chiare, ha perso il controllo della vettura di grossa cilindrata. È così finito nella corsia opposta, impattando frontalmente e violentemente contro un camion che marciava in direzione Napoli e a bordo del quale c’erano due persone rimaste illese. Sono state loro a chiamare i soccorsi ma, nonostante l’intervento tempestivo e l’arrivo poco dopo dell’ambulanza del 118, non c’è stato nulla da fare.

Articoli correlati

Back to top button