Cronaca

Mugnano di Napoli, spacciatore arrestato dai carabinieri

Un altro spacciatore arrestato a Mugnano di Napoli dove in manette è finito un ragazzo di 27 anni. Il giovane, nella tarda serata di giovedì 2 marzo, è stato trovato in possesso di numerose dosi di cocaina e anche di un’arma da fuoco.

Mugnano di Napoli, spacciatore arrestato dai carabinieri

Sono le 23 a Mugnano di Napoli e i Carabinieri della locale stazione stanno percorrendo le strade della cittadina a nord di Napoli insieme ai militari del reggimento Campania. Un servizio a largo raggio svolto nelle ore notturne per contrastare i reati predatori quando, a via di Vittorio, la pattuglia nota un movimento sospetto. Un ragazzo sta consegnando qualcosa ad un uomo.

I militari intervengono e bloccano i due: lo spaccio di droga era stato appena consumato, la dose di cocaina è nelle mani del cliente. Il pusher è un 27enne incensurato del posto e nelle sue tasche c’è la somma contante di 320 euro che i carabinieri sequestrano perché ritenuta provento del reato.

La scoperta dei carabinieri

Oltre ai soldi, i militari trovano nelle tasche del 27enne anche la chiave di un’auto ed è semplice pigiare il tasto sul telecomando: le 4 frecce lampeggiano, l’auto lì vicina si apre. Parte la perquisizione “veicolare” e sotto al volante la scoperta. 27 le dosi della stessa sostanza rinvenute e sequestrate che meritano un approfondimento. I militari si recano nell’abitazione dell’incensurato per la perquisizione e lì trovano non solo altre 24 dosi di cocaina ma anche 2 pistole con matricola abrasa e 89 proiettili.

L’arrestato – dovrà rispondere di spaccio di stupefacenti e detenzione di arma clandestina – è nel carcere di Poggioreale in attesa di giudizio. Sono in corso indagini da parte dei Carabinieri per ricostruire la storia che si cela dietro all’incensurato con le armi che saranno sottoposte ai rilievi balistici del caso per verificare un loro eventuale utilizzo in fatti di sangue o altri delitti.

Paolo Siotto

Giornalista pubblicista dal 2015, collabora per l'Occhio da giugno 2019 dopo diverse esperienze con testate locali. È responsabile della redazione centrale del network giornalistico L'Occhio.

Articoli correlati

Back to top button