Cronaca

Ennesima aggressione al personala sanitario: la vittima è un autista soccorritore del 118 di Napoli

Lite in strada per una precedenza: la furia di un automobilista

Ennesima aggressione ai danni del personale sanitario: questa volta la vittima è un autista soccorritore del 118 di Napoli, colpito con due pugni al volto da un automobilista per una precedenza non concessa.

Napoli, aggressione ad un autista soccorritore del 118

Ancora un’aggressione al personale sanitario, si tratta del 53esimo episodio del 2020, la vittima questa volta p un autista soccorritore del 118, in servizio alla postazione 118 Annunziata di Napoli.

Due pugni in facci

L’uomo è stato colpito al volto da due pugni, che gli hanno causato la rottura del setto nasale ma, nonostante questo, ha continuato il servizio, dal momento che non c’erano altre ambulanze disponibili.

La vicenda

A raccontare di questo ennesimo episodio di violenza Nessuno tocchi ippocrate, che ha parlato i quanto accaduto attraverso i social. L’episodio si è verificato a Corso Garibaldi, all’altezza di piazza Guglielmo Pepe, a Napoli. Oggetto del contendere una banale questione di precedenza, tra l’ambulanza e una vettura. Tra l’altro l’ambulanza era nel pieno del servizio, e stava trasportando un paziente.

Mancata precedenza

Dopo la mancata precedenza, la vettura ha inseguito l’ambulanza , l’ha sorpassata e le ha tagliato la strada costringendola a fermarsi. Quattro persone sono scese dall’auto, e una di queste avrebbe colpito l’autista al viso con due pugni.

Difficile risalire agli aggressori

Purtroppo l’ambulanza non era dotata a di telecamere, e anche se l’equipaggio è riuscito a fotografare l’auto e gli aggressori, la targa in foto è poco leggibile, cosa che renderà difficile rintracciare gli aggressori.

Articoli correlati

Back to top button