Cronaca

Napoli, ennesima aggressione ai danni dei sanitari

“Dovete portarla al Cardarelli, l’ambulanza ve la distruggo”, ennesima aggressione ai danni dei sanitari a Napoli. I fatti sono avvenuti nella serata di ieri, lunedì 25 settembre. La denuncia arriva da Manuel Ruggiero dell’associazione Nessuno Tocchi Ippocrate.

Napoli, aggressione ai danni dei sanitari

Una situazione che ha davvero dell’incredibile quella avvenuta nella serata di ieri, lunedì 25 settembre. Trascorse le ore 19, i sanitari sono stati allertati per una paziente oncologica con perdita di coscienza. Arrivati sul posto, gli operatori trovano la donna cosciente con parametri nella norma. A quel punto il marito la invita ad andare in ospedale per controllarsi. L’equipaggio si informa sulla destinazione, l’ospedale Fatebenefratelli, lo riferisce alla paziente ed è qui che scatta l’aggressione. Il marito inizia ad inveire e minacciare gli operatori sanitari: “Da qui non uscite finché non la portate al Cardarelli, l’ambulanza è sequestrata e ve la distruggo”. L’equipaggio contatta allora i carabinieri ma le persone coinvolte decidono di andare in ospedale con mezzi propri.

“L’ennesima aggressione – dice Manuel Ruggiero dell’associazione Nessuno Tocchi Ippocrate- perpetrata all’interno delle mura domestiche del paziente, dove sarebbe fondamentale la presenza di Bodycam che la Direzione strategica della ASL Napoli 1 Centro ha ritenuto inutili”. Il 118 ha fatto sapere che sporgerà regolare denuncia per quanto accaduto.

Alessia Benincasa

Alessia Benincasa, giornalista del network L'Occhio, è esperta in cronaca nera, politica e inchieste.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio