Cronaca

Napoli, multato bar: chef non indossava il cappello

Inoltre non c'era la tabella dei prezzi dei prodotti destinati alla vendita

A Napoli un bar è stato multato perché lo chef non indossava il cappello. È quanto è emerso ieri, venerdì 2 dicembre, durante i controlli effettuati dagli agenti dei Commissariati San Ferdinando e Vomero, dai finanzieri del Comando Provinciale di Napoli e dal personale di servizio autonomo della Polizia Locale del Comune di Napoli.  Le forze dell’ordine hanno effettuato controlli in zona Chiaia e al Vomero.

Chef senza cappello, bar multato a Napoli

Nel corso dell’attività, gli agenti del Commissariato San Ferdinando, nelle vie Chiaia, Orsini, dei Mille, Riviera di Chiaia, Partenope, Carducci, in corso Vittorio Emanuele e nelle piazze dei Martiri, Trieste e Trento, San Pasquale a Chiaia, Vittoria e Amendola, hanno identificato 49 persone e denunciato 4 napoletani con precedenti di polizia poiché sorpresi nuovamente ad esercitare l’attività di parcheggiatore abusivo ai quali è stato, altresì, notificato un ordine di allontanamento.

Inoltre, gli operatori nelle vie Bisignano e Caracciolo hanno controllato e sanzionato due bar, di cui uno per omessa esposizione di licenze e della tabella dei prezzi dei prodotti destinati alla vendita, mentre l’altro per abbigliamento inadeguato del cuoco poiché non indossava il cappello durante la preparazione di cibo.

Gli altri controlli

Infine, i poliziotti del Commissariato Vomero hanno effettuato controlli a San Martino, nelle piazze Vanvitelli e Medaglie D’Oro, nelle vie Falcone, Scarlatti e Giordano, dove hanno identificato 21 persone e controllato due autoveicoli.

Articoli correlati

Back to top button