Cronaca

Paura a Napoli, bomba carta esplode nell’auto dell’avvocato degli sfratti

Paura a Napoli, dove nella mattinata di ieri 22 novembre,  intorno alle 6.30, una bomba carta è esplosa, in corso Secondigliano

Paura a Napoli, dove nella mattinata di ieri 22 novembre,  intorno alle 6.30, una bomba carta è esplosa, in corso Secondigliano, all’altezza del civico 481. La deflagrazione ha danneggiato i vetri e la parte inferiore di una vettura parcheggiata. I carabinieri stanno indagando per risalire a chi ha piazzato la bomba e per chiarire dinamica e motivazioni alla base dell’accaduto.

Napoli, bomba carta esplode sotto l’auto di un avvocato

L’auto presa di mira è di un avvocato civilista di 54 anni, che risiede nel palazzo davanti al quale era parcheggiata. L’uomo è stato sentito dai carabinieri che indagano, ma non avrebbe riferito di minacce ricevute o di situazioni particolari. Non si esclude che la natura dell’intimidazione sia riconducibile a screzi condominiali. Escluso invece un collegamento con attività di criminalità organizzata. Al vaglio degli investigatori anche immagini di sistemi di videosorveglianza, che però sono presenti solo in una parte dell’area interessata.

La pista

Nel corso della giornata – come scrive anche Il Mattino –  la pista della possibile ritorsione seguita dagli investigatori ha cominciato a sfumare dopo aver ascoltato le testimonianze del legale e poi vedendo e rivedendo le immagini delle telecamere di videosorveglianza. Le indagini proseguiranno ancora, ma al momento – viene fatto filtrare – non dovrebbe trattarsi di un fatto legato all’attività professionale dell’uomo. Si batte ora la pista di episodi legati alla vita privata dell’avvocato, ma una risposta definitiva per ricostruire correttamente la dinamica e le motivazioni dell’agguato la si potrà avere solo quando saranno individuati i responsabili.

Articoli correlati

Back to top button