Cronaca

Napoli, bracconaggio e abbandono rifiuti nel Nolano e agli Astroni

Napoli, bracconaggio e abbandono rifiuti nel Nolano e agli Astroni: il bilancio delle tre giornate di controllo

Bracconaggio e abbandono rifiuti nel Nolano e agli Astroni a Napoli. La Polizia Metropolitana locale ha reso noto il bilancio delle tre giornate di pattugliamenti effettuate dalla task force contro i reati. “Ad eseguire i controlli, 8 unità del Corpo di Polizia della Città Metropolitana e una decina di guardie volontarie venatorie e zoofile di Lipu e WWF, storiche associazioni ambientaliste”.

 

 

Napoli, bracconaggio e abbandono rifiuti nel Nolano e agli Astroni

Nella prima, afferente ai territori dei comuni di Nola, Palma Campania e Scisciano, la Polizia Metropolitana e le guardie Lipu hanno denunciato alla Procura della Repubblica un cacciatore per aver abbattuto tre tordi bottacci con l’ausilio di un richiamo acustico elettromagnetico vietato. Sequestrati un fucile calibro 12, nove cartucce, i tre tordi morti e il richiamo vietato. Il cacciatore era sprovvisto di polizza assicurativa e non aveva pagato le tasse per esercitare l’attività venatoria. Inoltre esercitava la caccia ad una distanza inferiore ai 100 mt. Altri due cacciatori sono stati verbalizzati per violazioni amministrative. Rilevati numerosi abbandoni di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi nelle campagne, che sono stati prontamente segnalati ai Comuni di competenza per la rimozione e la bonifica. Il totale delle sanzioni amministrative comminate è pari a circa 3000 euro.

Articoli correlati

Back to top button