Cronaca

Napoli: spuntano le calze della befana di Chiara Ferragni, ma sono false

A Napoli spuntano le calze della befana di Chiara Ferragni, ma sono false. Lo scorso anno, proprio in occasione dell’Epifania, era stata la stessa imprenditrice digitale a denunciare il fake che quest’anno si è ripresentato.

Napoli, sequestrate le false calze della befana di Chiara Ferragni

Chiara Ferragni non le ha mai commercializzate ma, com’è noto, la fabbrica del falso a Napoli è sempre un passo avanti: figurano le calze per la Befana con il marchio contraffatto di “Chiara Ferragni” tra i prodotti falsi che la Guardia di Finanza di Napoli ha sequestrato nell’imminenza dell’Epifania. Complessivamente sono stati sottratti dal mercato dell’illegale oltre 12mila giocattoli e sei persone sono state segnalate all’autorità giudiziaria.

L’attività delle Fiamme Gialle

Negli ultimi due mesi le “fiamme gialle” hanno sequestrato ben 5,4 milioni di prodotti. Circa 10mila giocattoli falsi per la gran parte non sicuri, riproducenti noti marchi per minorenni come SuperMario, Sonic, Avengers, Stitch, Peppa Pig e Cry Baby, sono stati sequestrati in un negozio in pieno centro a Napoli. La titolare, una cittadina cinese, è stata segnalata all’autorità giudiziaria.

Nei Quartieri Mercato e Fuorigrotta le “fiamme gialle” hanno individuato cinque persone che vendevano su improvvisate “bancarelle” migliaia di “calze della befana” riportanti famosi personaggi della “Disney, Peppa Pig, Kinder, LOL, Me contro Te, Chiara Ferragni, Bing, The Simpson, Sonic” oltre al brand calcistico della “SSC Napoli”. Dopo il maxi sequestro i finanzieri hanno segnalato all’autorità giudiziaria i cinque responsabili per introduzione nello Stato e commercio di prodotti con i marchi falsificati.

Paolo Siotto

Giornalista pubblicista dal 2015, collabora per l'Occhio da giugno 2019 dopo diverse esperienze con testate locali. È responsabile della redazione centrale del network giornalistico L'Occhio.

Articoli correlati

Back to top button