Cronaca

Napoli, Palazzo San Giacomo: danno alle opere del Vasari all’interno della Chiesa

Presso la Chiesa di San Giacomo degli Spagnoli, vi è una tela del ‘500 – attriobuita alla scuola del Vasari – aggredita dall’acqua e dalle infiltrazioni che sta progressivamente scomparendo.

Napoli, infiltrazioni presso la Chiesa di San Giacomo degli Spagnoli

Grazie agli sforzi disperati di un minipolo di persone appassionate, i confratelli della “Real Arciconfraternita e Monte del Santissimo Sacramento de’ Nobili Spagnoli” la Chiesa di San Giacomo degli Spagnoli (un gioiello) sta rinascendo. Tuttavia, nonostante questi sforzi, al centro di quella Chiesa vi è una viva rappresentazione di degrado.

Al fine di comprendere al meglio la situazione, bisogna tenere a mente che la Chiesa è un edificio sacre completamente inglobato dentro al Palazzo San Giacomo, sede dell’Amministrazione comunale napoletana. La Chiesa, dunque, nacque prima dell’immenso edificio e fu così “salvata” quando venne realizzata la costruzione.

Danni per infiltrazioni presso la Chiesa di San Giacomo degli Spagnoli, il bilancio

Stando a quanto riportano le indiscrezioni, tutto è andato bene fino a quanto la struttura è divenuta la sede del Comune di Napoli, da quel giorni, infatti, la Chiesa è stata letteralmente aggredita dal degrado e dalla sciatteria. Sedie rotte, faldoni di documenti, vasetti di yogurt e bibite vanno a bloccare le pluviali inzuppando d’acqua le opere.

L’edificio sacro che accoglie numerose opere (tra queste vi è anche il monumentale sepolcro di Don Pedro de Toledo) si inzuppano d’acqua e vengono, conseguentemente, devastate. Tra le opere più devastate dalle infiltrazioni abbiamo la “Vergine con bambino e Magi” dipinta nel sedicesimo secolo e attribuita alla scuola di Giorgio Vasari.

Si tratta di una situazione che in tanti pongono all’attenzione dell’Amministrazione comunale partenopea, in molti, infatti – specialmente coloro che nutrono una particolare sensibilità verso le opere del Capoluogo napoletano – sono su tutte le furie.

Antonio Bassano

Giornalista pubblicista dal 2017, ma anche eterno appassionato di lotta, pittura, street photography e del mondo otaku. Cresciuto giornalisticamente grazie al quotidiano L'Occhio di Francesco Piccolo, Antonio Bassano ha un approccio alla professione letterario semplice e spontaneo, nonché orientato a mettere a nudo la notizia senza commistioni o forzature.

Articoli correlati

Back to top button