Cronaca

Venditore di calzini spaventava i viaggiatori a Capodichino: 37enne nei guai

Napoli, controlli nella movida: fermato un venditore di calzini che infastidiva turisti e non solo all'aeroporto di Capodichino

La Polizia Locale di Napoli nelle ultime ore effettuava numerosi interventi per i controlli delle norme che regolano la movida cittadina, le violazioni al Codice della Strada e il rispetto delle misure di prevenzione sanitarie. Sul lungomare, nelle aree di Chiaia, al Vomero e nel Centro Storico sono stati effettuati 49 controlli a locali e ad attività imprenditoriali come bar, locali, pizzerie.

Napoli, controlli nella movida

Sono stati elevati 38 verbali per occupazione abusiva di suolo pubblico, per la mancata differenziazione dei rifiuti e per la diffusione di musica senza la necessaria autorizzazione di impatto acustico. Durante le attività di controllo, all’interno dell’Aeroporto Internazionale di Capodichino, Agenti della Unità Investigativa Centrale sottoponevano a fermo M.S. napoletano di anni 37, che intento alla vendita abusiva di calze, infastidiva e spaventava gli utenti dell’aeroporto, da accertamenti il soggetto risultava essere pregiudicato e assoggettato a provvedimento di divieto di accesso alle aree urbane DACUR e pertanto veniva multato e denunciato all’Autorità Giudiziaria.

Il Codice della Strada

Sul fronte delle verifiche al Codice della Strada sono stati effettuati 151 controlli ed elevati 129 verbali oltre alla rimozione di 42 veicoli con i carri gru, dai controlli scaturivano anche il sequestro penale di un veicolo risultato rubato, 3 sequestri amministrativi e 1 sequestro di merce alimentare.

Gli agenti della Municipale hanno effettuato inoltre 907 controlli per la normativa anti-covid rivolti anche ai titolari e ai clienti delle attività imprenditoriali, elevando 8 verbali per il mancato controllo e possesso del green pass e per il mancato uso della mascherina all’interno dei locali.

 

Articoli correlati

Back to top button