Curiosità

Napoli-Juve, non solo Higuain: ecco l’esercito degli ex

NAPOLI. Se lasci Napoli per andare alla Juventus sei etichettato subito come “traditore”, “core ‘ngrato”. Si tratta di una legge antica come il calcio. Eppure, nonostante tutti ne siano a conoscenza, non mancano esempi di calciatori che abbiano deciso di passare dal Napoli alla Juventus (o di compiere il percorso inverso).

Per questo Napoli-Juve di questa sera è anche la sfida dei tanti ex storici. A prescindere dalla nota vicenda di Higuain, trasferitosi dal capoluogo campano a quello piemontese nell’estate del 2016, ci sono tantissimi esempi illustri che partono dagli albori della Serie A. Il primo fu Omar Sivori, che dalla Juve passò al Napoli. In seguito, si sono verificate sempre più spesso tratte inverse: José Altafini, il “core ‘ngrato” orignale, Dino Zoff (che, partendo da Napoli, ha scritto poi la storia con la maglia della Juve) e Massimo Mauro (prima a Torino e poi in azzurro) tra anni ’80 e ’90.

Ma quali sono i grandi ex del “calcio moderno”, che hanno indossato entrambe le casacche. Eccone 5 che sicuramente ricorderanno tutti, anche i più giovani.

 

Ciro Ferrara

 

Napoletano già dal nome, il buon Ciro è l’unico che è riuscito ad ottenere il “perdono” del popolo partenopeo. Nonostante sia passato dal grande Napoli di Maradona (1984-1994) alla Juventus di Lippi (1994-2005), Ferrara è considerato un grande idolo dai supporter napoletani. In azzurro ha vinto la storica Coppa Uefa del 1989 e gli scudetti che hanno fatto la storia della società.

https://www.youtube.com/watch?v=0DG1GXPXQ0s

In bianconero, Ciro Ferrara ha vinto poi 5 tricolori e la Champions League del 1996. Ma, come rivelato anche di recente, tifa e ha sempre tifato Napoli.

 

 

Fabio Cannavaro

 

Lo strappo tra Fabio Cannavaro e Napoli non fu traumatico come altri. Come Insigne, anche il difensore originario di Fuorigrotta è un prodotto del vivaio azzurro. Tuttavia, quando andò via da un Napoli in enorme difficoltà (1992-1995) era solo una giovane di belle speranze. L’exploit definitivo fu quello di Parma: un’esperienza che portò Cannavaro a vestire poi le maglie di Inter, Juventus e Real Madrid. Nel mezzo la storica parentesi con la Nazionale nel Mondiale tedesco vinto nel 2006 da capitano.

https://www.youtube.com/watch?v=10XCb-JIjEo

 

Marcelo Zalayeta

 

Da promessa della Juventus a idolo dei tifosi napoletani. Uno degli ex che gli azzurri ricordano con più piacere è l’uruguayano Marcelo Zalayeta. In bianconeri il bomber ha vinto 3 scudetti e firmato il gol decisivo nella semifinale di Champions del 2003 contro il Barcellona al Camp Nou. In quell’occasione, come negli ultimi tre anni, la Juve si fermò proprio sul più bello, perdendo in finale contro il Milan all’Old Trafford di Manchester.

A Napoli Zalayeta fu il primo bomber della rinascita. Dopo gli anni trascorsi tra Serie C e Serie B, all’insegna dei gol di Emanuele Calaiò, il pubblico partenopeo aveva tanta voglia di esultare per le prodezze di un attaccante di spessore internazionale. De Laurentiis scelse Zalayeta che, più che per i 12 gol totali realizzati in azzurro, sarà ricordato soprattutto per questa partita e per quel che ne seguì.

 

Fabio Quagliarella

 

La storia di Fabio Quagliarella e Napoli è forse una delle più struggenti in assoluto. Promessi sposi dalla risalita degli azzurri in Serie A, le due parti finalmente si congiungono nel 2009. Ma il matrimonio dura poco. L’anno successivo Quagliarella passa improvvisamente alla Juventus. Per i tifosi azzurri è un colpo al cuore. Il tradimento è imperdonabile. Poi viene fuori la verità, la storia di stalking che lo costrinse ad andare via da casa sua e tutto è perdonato.

La storia d’amore tra lo scugnizzo di Castellammare e il Napoli può continuare, anche a distanza. Intanto a Torino, nonostante gli infortuni e i difficili rapporti iniziali con Antonio Conte, Quagliarella ha vinto 3 scudetti consecutivi. Forse, però, anche nel suo cuore quei titoli in bianconeri non valgono quanto gli 11 gol segnati in 24 partite con addosso la maglia della sua squadra del cuore.

 

Gonzalo Higuain

 

La storia di Gonzalo Higuain è forse la più clamorosa tra quelle degli ex di Napoli-Juve. Fin troppo recente per essere raccontato ancora una volta, basti sapere che – da un giorno all’altro – i tifosi delle due squadre si addormentarono così:

https://www.youtube.com/watch?v=mR1QSxhJ7ik

 

… e si risvegliarono così:

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button