Cronaca

Napoli, positiva al coronavirus perde il bimbo: “Ambulanza in ritardo”

Dramma a Napoli dove una donna positiva al coronavirus ha perso la propria bambina. La donna lamenta i ritardi da parte dei medici

Dramma a Napoli dove una donna positiva al coronavirus ha perso la propria bambina nata prematuramente. La donna lamenta i ritardi da parte dei medici, oltre a denunciare la mancanza di una incubatrice all’interno dell’ambulanza.

Positiva perde il bambino: il calvario

Il dramma si è consumato in vico Pergola, stradina in zona Borgo di Sant’Antonio. Maria Pappalardo avverte dei dolori all’addome alle 6.43. La 29enne è incinta al sesto mese ed è positiva al covid. Proprio mentre il marito è al telefono con il ginecologo, la donna partorisce.

Secondo quando denunciato dai due coniugi, l’ambulanza arriva 31 minuti dopo la chiamata. Diversa la versione del dottor Giuseppe Galano, responsabile del 118, per il quale l’ambulanza è giunta dopo 26-27 minuti rispetto alla prima telefonata.

Fonte: Il Mattino


Articoli correlati

Back to top button