Cronaca

Giovane rom trovato morto nel bagagliaio di un’auto: rivolta in ospedale

Il giovane aveva un ferita da colpo di arma da fuoco alla testa che gli è stata fatale

Dramma nella notte a Napoli dove un giovane di 32 anni di etnia rom è stato trovato morto nel bagagliaio di un’auto. Quanto sul posto è giunto il personale del 118 il giovane ormai era privo di vita ma un centinaio di residenti nel campo hanno costretto l’equipaggio a portarlo comunque in ospedale.

Notte di sangue a Napoli: rivolta nel campo rom e al pronto soccorso dopo la morte di un 32enne

Il giovane aveva un ferita da colpo di arma da fuoco alla testa che gli è stata fatale. Gli agenti della questura nella notte hanno dovuto lavorare per arginare una rivolta con la rabbia esplosa prima al campo rom e poi al pronto soccorso. Sono dovuti arrivare anche finanzieri e carabinieri per contenere la furia di circa 150 persone, disperate dopo il drammatico ritrovamento a cui hanno collaborato all Ospedale del mare le guardie giurate della Security Service.

Le indagini

Al momento non si esclude nessuna ipotesi, compresa quella che il colpo di arma da fuoco fatale sia la reazione a un raid o a una tentata estorsione. Soltanto piste da seguire per il momento in attesa di riscontri, ma gli investigatori stanno già scandagliando tutti gli episodi sospetti avvenuti tra le 23 e l’1 di questa ennesima notte di sangue.

Articoli correlati

Back to top button