Cronaca

Napoli, la protesta dei sindaci contro l’Autonomia Differenziata

Oggi a Napoli c’erano centinaia di sindaci provenienti da tutta Italia, soprattutto dal Sud, per partecipare alla manifestazione contro l’Autonomia Differenziata proposta dal governo Meloni, tenutasi nell’aula di Santa Maria La Nova.

Napoli, la protesta dei sindaci contro l’Autonomia Differenziata

Tra i presenti c’era anche il sindaco di Bari, Antonio Decaro, che ha spiegato di essere lì in quanto primo cittadino, non in quanto presidente dell’Anci. Secondo Decaro, questa riforma rischia di frammentare il Paese e accentuare la differenza tra Nord e Sud, tra aree costiere e interne, e tra città e piccoli comuni di montagna. Inoltre, c’è il rischio di un centralismo regionale che potrebbe portare a un danno mortale per il Paese.

Anche il sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, ha sottolineato che la sfida è l’Europa e il Mediterraneo e che i Comuni sono le istituzioni più vicine ai cittadini, quindi qualsiasi riforma dovrebbe partire da loro.

“La sfida è l’Europa, il Mediterraneo, parlare di autonomie regionali, di frammentazione delle competenze sull’energia, sull’industria e sui porti può essere un danno mortale per il nostro Paese”.

Alla manifestazione erano presenti anche alcuni parlamentari come Piero De Luca, Giuseppe Provenzano e Marco Sarracino del Pd, la senatrice del Movimento 5 Stelle Domenica Castellone e Valeria Valente del Partito Democratico. Provenzano ha affermato che questa riforma rischia di mandare in frantumi il Paese.

Ileana Picariello

Ileana Picariello, giornalista del network L'Occhio, è esperta in cronaca nera, politica e inchieste.

Articoli correlati

Back to top button