Cronaca

Omicidio Antonio Parrella, la procura ferma un 32enne

NAPOLI. Un ventottenne di Benevento, Silvio Sparandeo, è stato arrestato in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Benevento, su richiesta della locale Procura della Repubblica retta da Aldo Policastro: è ritenuto il responsabile dell’omicidio di Antonio Parrella, 32 anni anche lui di Benevento, avvenuto lo scorso 26 luglio nel corso di una festa di compleanno organizzata da un cittadino del posto già noto alle forze dell’ordine. Lo riporta l’Ansa.

Le indagini

L’accusa nei suoi confronti è di omicidio preterintenzionale aggravato dai futili motivi. Parrella morì all’ospedale “Rummo” del capoluogo sannita per una emorragia cerebrale causata dai calci e dai pugni ricevuti al volto, alla testa e all’addome, la sera precedente, durante la festa organizzata in un ristorante. Sparandeo è accusato di aver picchiato la vittima – dopo averla inseguita nel parcheggio del locale – a tal punto da provocargli lesioni che lo hanno portato alla morte.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button