Politica

Sant’Antonio Abate, arrivano i Parcheggi Rosa

SANT’ANTONIO ABATE. L’iniziativa Parcheggi Rosa, voluta dall’assessore alle pari opportunità Carmela Esposito, permetterà alle donne in gravidanza e alle neo-mamme (con prole sino a un anno di età) di usufruire di un servizio dedicato consistente in parcheggi di cortesia al fine di facilitare la mobilità ed evitare situazioni di stress.

Per le donne in stato di gravidanza e per le neo-mamme che si muovono prevalentemente con mezzi privati, il trasporto del neonato, la prolungata ricerca di parcheggio e le attività connesse alle manovre di posteggio, la ricerca di posti auto liberi in prossimità di Asl, comune, scuole e altri servizi, la ricerca di ticket per il pagamento della sosta, nonché le operazioni di carico-scarico di passeggini, navette, borse et c., sono attività che possono rappresentare un serio problema (affaticamento fisico e psicologico).

Obiettivo dei Parcheggi Rosa

L’amministrazione comunale di Sant’Antonio Abate, nell’ambito di un politica volta al miglioramento delle pari opportunità e della qualità della vita, intende agevolare e sostenere la mobilità delle donne residenti a Sant’Antonio Abate in stato di gravidanza e delle neo-mamme con prole sino ad un anno di età e, a tal fine, ha creato per tale categoria stalli di sosta riservati nell’ambito di un progetto sperimentale denominato Parcheggi Rosa.

Aree di attivazione del progetto

L’istituzione di Parcheggi Rosa rappresenta un gesto simbolico di attenzione e sensibilità nei confronti dei bisogni delle famiglie, con cui si riconosce la natalità come valore sociale. Tali stalli di sosta sono riconoscibili da apposita segnaletica verticale e orizzontale. In via preliminare e sperimentale le aree dove sono stati creati i “Parcheggi Rosa” riguardano i seguenti punti:

– Piazza Don Mosè Mascolo, in prossimità del Comune e dei servizi Sociali;
– Viale Kennedy, in prossimità dell’ASL;

In base alle richieste, successivamente, saranno individuati altri stalli sul territorio comunale.

La documentazione da presentare al comune

Per usufruire di tale servizio, si rende necessario dotarsi di un tagliando da esporre sul veicolo che confermi la titolarità ad usufruire dei “Parcheggi Rosa”; i tagliandi potranno essere richiesti dal 4 dicembre all’ufficio di staff del sindaco negli orari di apertura del comune, e bisognerà presentare: documento di riconoscimento; patente di guida; certificato medico redatto dal medico specialista; certificato di nascita, nel caso di richiesta presentata dopo la nascita del figlio. I pass dovranno essere esposti in maniera visibile sul parabrezza e daranno diritto a sostare gratuitamente per massimo 2 ore negli stalli di sosta riservati.

Articoli correlati

Back to top button