Cronaca

Tentato omicidio con katana, preso il complice: usò una mazza da baseball

Arrestato il complice di Emanuele Gemito: avevano partecipato a una spedizione punitiva per motivi passionali nei confronti di un 42 enne. Quest’ultimo era stato infilzato con una katana.

Aggressione con Katana, l’arresto del complice

I carabinieri della stazione di Poggioreale hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare per concorso in tentato omicidio emessa dal G.i.p. di Napoli su richiesta della locale procura nei confronti di Alessio Ciampaglia, un 22enne del rione Luzzatti già noto alle forze dell’ordine per reati contro la persona.

Insieme a Emanuele Gemito, aveva partecipato a una spedizione punitiva spinta da motivi passionali nei confronti di un uomo di 42 anni.
Ciampaglia ha agito con una mazza da baseball e Gemito ha trafitto la vittima con una katana.


katana


La spada giapponese, lunga ben 87 cm, è stata recuperata dai militari dell’arma lungo la s.s. 162 all’altezza dello svincolo per Pomigliano d’Arco, dove era stata abbandonata dai due.

La vittima è attualmente in fin di vita e ricoverato in terapia intensiva all’Ospedale del Mare.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button