Cronaca

Rapina a Napoli, vittima aggredita dopo essere rimasta in auto senza benzina

Rapina a Napoli, vittima aggredita dopo essere rimasta in auto senza benzina. Alla fine, un 33enne è stato arrestato dai carabinieri.

Arrestato per rapina a Napoli

I carabinieri della stazione di San Giovanni a Teduccio hanno arrestato un 33enne con precedenti specifici e sottoposto all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria che si è reso protagonista di una rapina a carico di un utente della strada che in quel momento si trovava in sosta su via Galileo Ferraris poiché rimasto senza benzina nell’auto.

In particolare il rapinatore, giunto sul posto alla guida di una Lancia Y, risultata poi intestata alla convivente, si è avvicinato alla macchina della vittima e attraverso il finestrino in quel momento aperto, ha ingaggiato una colluttazione; dopo esser riuscito a tirar fuori dall’auto il malcapitato, mentre con una mano lo teneva fermo, con l’altra mano gli ha sottratto dalle tasche il telefono cellulare e un portadocumenti, guadagnando quindi la fuga con la stessa macchina con la quale era giunto sul posto.

L’indagine, condotta dai militari attraverso la visione delle immagini della videosorveglianza presente in zona e acquisizioni testimoniali corroborate da oggettivi riscontri, ha permesso di identificare il rapinatore e raccogliere a suo carico gravi indizi di colpevolezza.

Pasquale De Prisco

Nato a Napoli il 16 maggio 1986 e residente a Pagani (Sa). Laurea triennale in Lettere presso Università degli Studi di Salerno. Laurea Magistrale in "Informazione, Editoria, Giornalismo" presso Università degli Studi Roma Tre. Ho collaborato con i quotidiani "Le Cronache" e "La Città". Ho lavorato per "MediaNews24", "Blasting News". Blogger del sito "La Puteca di Pakos".

Articoli correlati

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto