Cronaca

Rapinatore napoletano a Monza rischia di affogare: salvato e arrestato

NAPOLI. Un 26enne napoletano e un uomo di 40 anni di Desio sono stati arrestati dai carabinieri con l’accusa di rapina aggravata, porto abusivo di arma bianca e resistenza a pubblico ufficiale, successivamente a un inseguimento a Monza conclusosi con uno scontro per l’auto dei delinquenti.

Uno dei due, poi, per sfuggire all’arresto, ha rischiato di affogare nel canale Villoresi: non sapendo nuotare, è stato salvato dai militari. L’arresto è avvenuto successivamente a due rapine consecutive, prima a Lissone ad un 50enne a cui hanno sottratto la sua Fiat Tipo, e poi a Monza, ai danni di due donne ottantenni.

Nella fuga, sono stati raggiunti da una gazzella dei carabinieri di Monza, che li hanno inseguiti per le vie del centro. Bloccati, sono scappati a piedi, e uno si è gettato nel Villoresi. Per salvarlo, i militari dell’Arma sono entrati in acqua. Il desiano, invece, è stato bloccato da un’altra pattuglia.

Articoli correlati

Back to top button