Politica

Regolamento urbano sui rifiuti, la discussione in commissione

NAPOLI. La commissione Ambiente, presieduta da Marco Gaudini, ha fatto il punto con l’assessore al ramo Raffaele Del Giudice e il dirigente del Servizio Decoro urbano Giovanni Cestari sulle norme regolamentari attualmente in vigore e sui nuovi contenuti in via di elaborazione alla luce dell’evoluzione normativa.

La discussione

Valutare l’attualità del regolamento urbano in materia di rifiuti alla luce delle nuove norme previste dal decreto legislativo 152 del 2006 e delle successive integrazioni. Questo il contenuto della discussione di oggi, nella quale l’assessore Del Giudice ha chiarito preliminarmente che l’impianto regolamentare, seppure da ampliare, va considerato ancora valido nel suo contenuto generale, elaborato all’indomani del decreto Ronchi 22 del 1997. Ora è in corso, attraverso un lavoro sinergico tra gli uffici comunali e la partecipata ASIA, un lavoro di adeguamento delle norme, in particolare quelle relative all’aspetto sanzionatorio. Le attuali previsioni in materia, infatti, vanno riviste anche alla luce della presenza turistica sempre più massiccia che ha fatto registrare un aumento della produzione di rifiuti da parte degli esercizi commerciali che vendono cibo da asporto.

Va previsto, in questi casi, l’obbligo di dotarsi di raccoglitori separati il cui contenuto va conferito a carico dell’esercente nelle campane di raccolta stradali. Altri aspetti su cui intervenire, quelli dei rifiuti all’interno dei cantieri, con la relativa responsabilità dei titolari, la raccolta dei residui dei lavori eseguiti nei sottoservizi e di quelli rinvenuti all’interno delle aree mercatali. Strettamente correlata a questi aspetti è la definizione più dettagliata di sanzioni e la necessità di controlli più puntuali che, ha ricordato Del Giudice, spettano a tutta la Polizia locale e non solo a quella ambientale. Sul fronte degli incentivi, la previsione è quella di dotare le isole ecologiche di sistemi di pesatura dei rifiuti con sconti sulla tariffa per quanti ricicleranno di più. Infine, occorrerà adeguare i contenuti del regolamento alle previsioni del regolamento d’Ambito, espresione del nuovo soggetto giuridico Autorità d’Ambito prevista dal decreto 152, nella quale confluiscono più enti locali.

Sugli aspetti sollevati, i consiglieri presenti hanno svolto una serie di osservazioni: va rafforzato il fronte sanzionatorio, prevdendo però una maggiore collaborazione tra Polizia locale e Polizia amministrativa, che deve provvedere alla chiusura dell’esercizio commerciale dopo la reiterazione della violazione al regolamento. Vanno poi previste le figure dei controllori civici per rafforzare il fronte dei controlli e dei facilitatori per semplificare il conferimento differenziato di persone, come gli anziani, spesso in difficoltà nel momento della separazione dei rifiuti(Vernetti, Dema); il regolamento va sicuramente adeguato, soprattutto sotto l’aspetto di una migliore sensibilizzazione dei cittadini all’importanza di un corretto conferimento, premiando i cittadini virtuosi con sconti sulla Tari (Palmieri, Napoli Popolare).

Sugli aspetti sollevati, l’assessore Del Giudice ha ricordato che la figura dei faciliktatori venne prevista già anni fa da ASIA, che ha in programma una più incisiva campagna di comunicazionbe che partirà a breve attingendo a fondi regionali. Nelle situazioni di difficoltà, o contattando direttamente l’azienda o effettuando segnalazioni, anche attraverso associazioni di volontariato, l’azienda interviene direttamente con la raccolta all’esterno del civico indicato laddove esistano problemi particolari di conferimento.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto